trucco sposa matrimonio

Care bio-addicted, oggi vi lascio in compagnia di un lungo articolo scritto per Organic Brides da una splendida professionista che ho incontrato per ragioni personali di peso (sigh), ma con cui ho sentito subito delle belle vibrazioni anche a livello di valori e idee: si tratta di Arianna, dietista e amministratrice di Alimentazione in equilibrio, un sito ricchissimo di consigli, ricette, analisi e informazioni per una vita alimentare sana e in armonia con l’ambiente.
Seguendo il suo programma alimentare, sto ritrovando pian piano un buon rapporto con il cibo (e con la bilancia), perciò non ho esitato a chiederle alcune dritte per le future spose (ma non solo) in tema di dieta e matrimonio. Per farle domande o curiosare tra le sue proposte, la trovate anche sulla omonima pagina FB.

L’incubo di tutte le spose: l’ultima prova-abito, con il Vestito dei Sogni che risulta troppo largo o troppo stretto!

I mesi che precedono le nozze sono stressanti per la maggior parte delle donne (mentre gli uomini, ammettiamolo, non si fanno tanti problemi): bisogna pensare alla lista nozze, ai colori da intonare, alle damigelle, alla lista invitati… E, inevitabilmente, ci si deve sacrificare ad assaggiare confetti, torta e menu nuziali. Complice la fame nervosa, il rischio di mettere qualche chilo prima della fatidica data è concreto; d’altra parte, non possiamo ignorare che quasi tutte le spose, a prescindere dal loro peso, si mettano a dieta per splendere al meglio in abito bianco: se ci si lascia prendere troppo dalla nevrosi pre-matrimonio, si rischia di avere un abito che non va più bene perché troppo largo, con un decolleté scarno e svuotato.

Dimagrire o non dimagrire?

Niente panico ragazze, andiamo con ordine.
Prima di ogni cosa, siamo obiettive e domandiamoci se abbiamo davvero bisogno di perdere peso. Se indossate una taglia 42-44, avete delle belle forme mediterranee e un viso splendente, forse i mesi prima del matrimonio non sono l’ideale per mettersi a dieta stretta: avete un corpo magnifico e siete perfettamente normopeso. Se vi metteste a dieta, aggiungereste alla vostra già frenetica e caotica vita un carico di stress non indifferente: gli ormoni dello stress hanno un potere enorme sulla nostra estetica, tanto da causare invecchiamento precoce della pelle, comparsa di rughe e assottigliamento della pelle. Non sono esattamente delle carte vincenti per presentarsi al Grande Giorno, giusto?
Se invece avete davvero bisogno di perdere qualche chilo, giocate d’anticipo: non è saggio rendervi conto che mancano solo quattro o cinque settimane alla data prescelta e che non c’è più tempo per i buoni propositi. Un dimagrimento graduale è quello di cui avete bisogno, psicologicamente e fisicamente: i dimagrimenti drastici funzionano ma hanno un paio di effetti collaterali… In primo luogo, la luna di miele non è l’ideale per pensare ad una fase di mantenimento sana e bilanciata: rischiate di rimettere i chili persi nell’arco dei 14 giorni trascorsi con il neo-maritino. Inoltre, le diete che fanno perdere peso in poco tempo sono molto restrittive, molto ipocaloriche, con pochissimi carboidrati: dire che potreste diventare nervosette è un eufemismo!

Dimagrire!

Dunque, carta e penna alla mano!
Se dovete mettervi a dieta evitate il fai-da-te, ma rivolgetevi a una figura esperta che vi guidi lungo il percorso, che non vi dia un foglio prestampato, bensì una dieta personalizzata, e che sia in grado di darvi consigli e supporto per i momenti di crisi che inevitabilmente arriveranno (magari quando scoprirete che la location dei vostri sogni è occupata nella data prescelta!).
La dieta deve avere tre caratteristiche fondamentali: fattibilità, equilibrio di nutrienti e flessibilità.
Fattibilità: i vostri pasti devono essere fattibili, ossia adattabili alle vostre esigenze. Dovete avere alternative valide se siete costrette a pranzare in ufficio, o se avete una pausa pranzo molto limitata, o se avete già due figli piccoli a cui pensare e poco tempo per cucinare. Non devono essere soluzioni di comodo generalmente poco sane quando reiterate (affettati, formaggi, crackers…), ma devono essere alternative che non vi facciano mollare la spugna al minimo contrattempo.
Equilibrio di nutrienti: carboidrati, grassi e proteine devono essere ben bilanciati tra loro. Dite NO alle diete con troppi pochi grassi, che minano il vostro equilibrio ormonale, e dite NO anche alle diete dissociate (primo semplice a mezzogiorno, secondo con verdura la sera). Ogni pasto deve contenere la giusta armonia dei tre macronutrienti, cosicché la dieta sia efficace sul lungo termine.
Flessibilità: essere a dieta non significa avere la palla del carcerato al piede. La dieta non deve limitare le vostre uscite sociali, aperitivi, festività, merende con amici: una dieta equilibrata significa anche trovare le giuste soluzioni in quello che si discosta dalla normalità. Avete mai pensato di fare un aperitivo con succo di pomodoro o prosecco, olive e cruditée anziché con pizzette, sfogliatine e patatine?

Che si sia a dieta o si mangi sano…

Cominciate ad apportare qualche modifica alla vostra alimentazione eliminando tutto (o quasi) ciò che è confezionato: salatini, crackers, grissini, ma anche zuppe in lattina, merendine e snack. Anche solo in questo modo avrete tagliato una buona fetta del sale e degli zuccheri che introducete quotidianamente: zuccheri e sale sono gli aiutanti della cellulite e della ritenzione idrica!
Introducete una porzione di verdura ad ogni pasto, mangiandola prima del pasto vero e proprio: assorbirete prima le vitamine e i minerali. E voi lo sapete quanto sia importante l’apporto di minerali per essere radiose e belle!
Usate tante spezie ed erbe aromatiche per insaporire (e colorare!) i vostri piatti: daranno varietà alla vostra dieta, e vi regaleranno un concentrato di antiossidanti. Vi consiglio in particolare lo zenzero, molto drenante.
Se già non la usate, aggiungete uno snack di frutta secca tutti i giorni: come merenda o a colazione. Noci, nocciole, mandorle e pistacchi sono ricchi di grassi buoni, che vi aiutano a dimagrire in armonia e senza segni di deperimento: l’avreste mai pensato che i grassi sono così importanti per perdere peso? Per lo stesso motivo, non eliminate l’olio extravergine: usatene 3-4 cucchiai al giorno.
Scegliete fonti di proteine nobili: uova biologiche, pesce fresco, carne bianca, legumi da abbinare ai cereali (ad esempio, una zuppa di orzo e lenticchie o un piatto di risotto con i ceci). Limitate il più possibile formaggi, insaccati e prodotti conservati sotto sale.
Tra i cereali, scegliete quelli integrali in chicco: orzo, farro, grano saraceno e miglio da alternare alle più comuni pastasciutte. Vi sazieranno a lungo e vi forniranno una quota extra di fibra, utile all’intestino.

E se le “prove banchetto” sono troppe?

Tra confetti e assaggi di torte, forse la situazione può sfuggirvi di mano. Ricordate che avete dei potenti alleati contro la ritenzione idrica causata da questi eccessi: sto parlando di zenzero, verdura cruda e pesce.
Lo zenzero è una spezia che aiuta a drenare i liquidi che si accumulano nella matrice extracellulare: usatelo per fare tisane, marinare carne bianca e pesce, condire le verdure e i legumi.
La verdura cruda aiuta a equilibrare l’eccesso di sale. In particolare vi saranno d’aiuto prezzemolo, finocchi, sedano, carciofi e ravanelli.
Il pesce, ricco di omega-3, aiuta nella fluidificazione del sangue, permettendo ai nutrienti di arrivare ad ogni cellula e impedendo la stagnazione dei liquidi. Consumatelo 3-4 volte a settimana.

Un mese prima della grande data

E’ venuto il momento di fare il pieno di vitamine, minerali e antiossidanti, per essere radiose come non mai! Via libera a verdura e frutta di stagione, curcuma, zafferano, avocado, olio extravergine, noci e cocco. Riducete il consumo di farine (pane, grissini, crackers…) in favore di cereali in chicchi (miglio, riso, orzo, farro), da abbinare a proteine da carne, pesce, uova e legumi. Non dimenticate di idratarvi con acqua naturale, tisane e tè non zuccherati, e bandite tutti i prodotti confezionati per 4 settimane: non avete bisogno di conservanti, sale e additivi chimici!
Ricordate che zuccheri, latte e derivati dal latte sono nemici della pelle: se avete tendenza acneica, è bene che vi teniate alla larga da questi alimenti.
Se il nervosismo comincia a farsi sentire, ecco i migliori alleati in tavola: pinoli, spinaci, avocado, olio extravergine, salmone, orzo e avena.

Pronte alla maratona?

Pittrice & Eco Makeup Artist. Il mio compito è portare colore nel tuo mondo: il verde dei prodotti eco e tutte le sfumature più adatte a valorizzare la bellezza che già hai. Appassionata di DIY, stili di vita sostenibili e…gatti, naturalmente!
Category: Product #: Regular price:$ (Sale ends ) Available from: Condition: Good ! Order now!
Reviewed by on. Rating:

Pittrice & Eco Makeup Artist. Il mio compito è portare colore nel tuo mondo: il verde dei prodotti eco e tutte le sfumature più adatte a valorizzare la bellezza che già hai. Appassionata di DIY, stili di vita sostenibili e...gatti, naturalmente!

Discussion

Leave a reply

Rispondi